C'è Un Mondo - il tuo negozio BIO ed EQUO a Bologna e online

Frutta secca e frutta disidratata

Frutta secca e frutta disidratata

La frutta secca non dovrebbe mai mancare nella dieta quotidiana. C'è quella oleosa e quella disitratata.

La prima è quella povera di zuccheri e ricca di grassi insaturi e Omega3 che aiutano a controllare il colesterolo (nocciole, mandorle, arachidi, etc).

La frutta disidratata è detta anche frutta secca glucidica perché è ricca di zuccheri semplici e fibra ed è priva di grassi. Qui troviamo per esempio le albicocche, i datteri, le prugne, i fichi, l’uva sultanina.

La conclusione è che l’aumento del consumo di frutta oleosa e di frutta disidratata può sia migliorare lo stato nutrizionale generale sia ridurre il rischio di alcune malattie croniche, soprattutto quelle cardio-metaboliche, come ipertensione e diabete. In particolare, si è visto che mangiare ogni giorno una porzione (circa 30 g) di frutta oleosa fa diminuire i livelli di trigliceridi, colesterolo totale e colesterolo LDL (quello “cattivo”) nel sangue.

Catalog view options

Items 1 to 12 of 21 total

per pagina
Set Descending Direction
Pagina:
  1. 1
  2. 2
Loading...
Catalog view options

Items 1 to 12 of 21 total

per pagina
Set Descending Direction
Pagina:
  1. 1
  2. 2