C'è Un Mondo - il tuo negozio BIO ed EQUO a Bologna e online

My Cart

Mini Cart

Vino Centopassi Placido Rizzotto Bianco Libera Terra 750ml
7.5

Vino Centopassi Placido Rizzotto Bianco Libera Terra 750ml

7,50 €
Placido Rizzotto Bianco. Sicilia Indicazione Geografica Tipica. Venduto in confezioni da 6 pezzi
- +
Disponibilità:Disponibile
SKU LiberaVino02
Descrizione

Tipologia: Terre Siciliane Indicazione Geografica Tipica.

Vitigno: Catarratto, Chardonnay, altri vitigni.

Vigneti: Giambascio (400 m/slm) a San Giuseppe Jato e altri vigneti.

Gradazione alcoolica: 12,50%.

Metodo di coltivazione: biologico (da vigne in conversione).

Centopassi è l'anima vitivinicola delle cooperative sociali che, sotto il segno di Libera Terra, coltivano le terre confiscate alla mafia in Sicilia.

Questo vino, frutto di uve provenienti da vigneti situati negli altopiani dell'entroterra siciliano, è dedicato a Placido Rizzotto, sindacalista corleonese che ha dato la vita per la liberazione della propria terra dall'oppressione mafiosa.

IL PROGETTO: LIBERA e LIBERA TERRA

"Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie" è nata nel marzo 1995 con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, tutte territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità. La legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera, che è riconosciuta come associazione di promozione sociale dal Ministero della Solidarietà Sociale. Nel 2008 è stata inserita dall'Eurispes tra le eccellenze italiane.

Libera Terra è il marchio che raggruppa varie cooperative che aderiscono alla rete dell'associazione Libera. Le cooperative aderenti producono alimenti biologici sui terreni confiscati alle organizzazioni mafiose in Sicilia, Puglia, Campania e Calabria, sulla base della legge 109/1996, che ha permesso il riutilizzo sociale dei beni confiscati ai mafiosi.  

Esperienza pilota è stata la cooperativa Placido Rizzotto Libera Terra di San Giuseppe Jato, partita nel 2001 con 155 ettari nell'Alto Belice Corleonese, in collaborazione con il Consorzio di Comuni Sviluppo e Legalità - una struttura amministrativa costituita ad hoc e che è proprietaria dei terreni, ceduti a titolo gratuito alle cooperative. Placido Rizzotto e Terre di Puglia (di Mesagne) hanno dato vita, successivamente, alla Società Consortile Libera Terra Mediterraneo, che collabora con altre associazioni che si occupano di alimentazione biologica (Alce Nero & Mielizia, Fondazione Slow Food per la Biodiversità), di turismo (Firmatour) e di finanza sociale (Banca Popolare Etica, Coopfond). Al nucleo iniziale si sono aggiunte altre cooperative: Valle del Marro, attiva nella Piana di Gioia Tauro, in Calabria; Le Terre di don Peppe Diana, in Campania, a Castel Volturno. Il Consorzio si propone di stimolare la nascita di un circuito di economia legale, nel rispetto dei diritti dei lavoratori e dell'ambiente, che permetta di restituire valore alle terre sottratte ai mafiosi e di rafforzare il mercato legale del lavoro nelle aree meridionali.

La Cooperativa Sociale Placido Rizzotto - Libera Terra nasce nel 2001 grazie al progetto Libera Terra, promosso dall'associazione Libera e dalla Prefettura di Palermo: le terre confiscate ai boss mafiosi del corleonese, dopo anni di abbandono, sono così tornate a essere coltivate. La Cooperativa opera sulle terre del Consorzio dei Comuni "Sviluppo e Legalità", ove effettua l'inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, creando opportunità occupazionali e ispirandosi ai principi della solidarietà e della legalità. 

La Cooperativa Sociale di Lavoro e Produzione Valle del Marro-Libera Terra è stata costituita nel 2004, e coltiva in Calabria, nella Piana di Gioia Tauro, 60 ettari di terreni confiscati alla ‘ndrangheta. I soci fondatori sono un gruppo di giovani che, con la loro chiara scelta etica e imprenditoriale, hanno deciso da quale parte stare, rifiutando la logica del compromesso, l'apatia del quieto vivere e la rassegnazione culturale all'onnipotenza mafiosa. La missione dell'impresa è quella di contribuire allo sviluppo durevole della comunità, creando nel comparto agricolo un rinnovato spirito di iniziativa imprenditoriale, stimolando nuove forme di cooperazione e tenendo alta l'attenzione antimafia. L'attività produttiva in regime di agricoltura biologica ha portato fino ad ora alla commercializzazione di svariati prodotti: melanzane a filetti, pesto di peperoncini piccanti, miele, olio extra vergine di oliva.

Recensioni

Scrivi la tua recensione

You're reviewing: Vino Centopassi Placido Rizzotto Bianco Libera Terra 750ml

ACQUISTA IN SICUREZZA

Dettagli
 
SERVIZIO CLIENTI 

Lunedì - Sabato 9 - 19.30

in live chat

 

 
100% PAGAMENTO SICURO 

Paga in tutta tranquillità,

sito certificato SSL

 

 
CORRIERE ESPRESSO

Spedizione veloce in 5 giorni lavorativi

(eccetto per bomboniere e alcuni articoli)

 
RESO FACILE

30 giorni per il cambio